Giovane poliziotto originario di Bosa muore in Lombardia dopo un inseguimento

Da 6 anni l'agente lavorava alla Stradale di Bellano.

Una lunga fuga, poi proseguita per le strade di Colico, fino in via Chiarello, dove i malviventi, dopo un tentativo di testacoda mal riuscito, avrebbero abbandonato il furgone, per proseguire a piedi. Il mezzo era stato intercettato e non si era fermato all'alt. Nato a Imperia, Pischedda era entrato in Polizia il 29 dicembre 2009, era in in forza alla Sottosezione Polizia Stradale di Bellano dal 17 agosto 2011. Pischedda e l'altra persona, un moldavo di 25 anni, sono caduti nella scarpata, compiendo un volo di alcuni metri.

A quel punto gli occupanti del veicolo hanno continuato la fuga a piedi, ne è seguita una colluttazione e la rovinosa caduta del 29enne che lascia la compagna Anna e una figlia nata nell'aprile 2016. Entrambi sono rimasti feriti, ma il giovane poliziotto in maniera più seria, riportando ferite e traumi gravissimi. Per soccorrerli sono dovuti intervenire, oltre ai sanitari del 118, anche i Vigili del Fuoco. Lì gli agenti sono riusciti a bloccare il mezzo.

Un poliziotto è morto dopo un inseguimento a un criminale, durante una colluttazione.

Il dramma si è consumato nel Lecchese.

Secondo la prima ricostruzione dei fatti, l'agente stava inseguendo un furgone in cui viaggiavano alcune persone sospette.

Nella notte un inseguimento si è trasformato in tragedia a Colico, in provincia di Lecco.

Altre Notizie