Tracollo Roma nel derby Spalletti: "Restare calmi, senza andare in confusione"

Pescara- Roma

Tracollo Roma nel derby Spalletti: "Restare calmi, senza andare in confusione"

L'allenatore della Roma, Luciano Spalletti, commenta così la sconfitta della sua squadra per 3-1 nel derby della Capitale. Questa lo è e io ne sono orgoglioso, arrivare secondi sarebbe tanta roba perché la Juve per certi versi è imprendibile.

"Il derby - aggiunge il tecnico - è una sfida bellissima da gustarsi". Mi sembra che la squadra di Inzaghi abbia ormai questo comportamento consolidato. Inzaghi è stato bravo a mettere insieme un po' tutto, a volte facendo anche a meno del singolo e rinforzando il ragionamento del collettivo. Con il 3-5-2 hanno sostanza in fase difensiva e ribaltano bene l'azione in campo aperto. "Così hanno creato problemi a tutti". Hanno fatto un grande lavoro.

Spalletti che poi fa il punto sulle condizioni di De Rossi: " E' recuperato al 100%.

"Se confermasse quanto fatto vedere negli ultimi giorni sarebbe sicuramente dei nostri". Poi la Lazio ha potuto sfruttare due deviazioni fortunate e ha segnato, mentre noi ci siamo dovuti fermare davanti ad alcune grandi parate. C'è ancora margine per poter recuperare qualche punto. 90 punti sono tantissimi. Quella di quest'anno insomma è stata una tipica stagione "da Roma", con grandissime ambizioni iniziali e un crollo imprevisto nei mesi finali. È importante per la classifica che abbiamo e per la Roma. Abbiamo tutte le possibilità per chiudere il campionato in questa posizione, sarebbe per noi il paradiso. E guai a dire che si sono rilassati: "Non è vero, non siamo sereni e tranquilli". La priorità resta questo campionato e il secondo posto. In avanti spazio a Dzeko ("Del nostro rapporto e di quello con il direttore sportivo Monchi ne riparleremo", ha detto il tecnico in coda alla conferenza stampa), con Salah, Nainggolan e El Shaarawy preferito a Perotti. Lui e Massara collaboreranno per il futuro della Roma, ora dobbiamo pensare solo ed esclusivamente al secondo posto, non dobbiamo e possiamo distrarci. Ha fatto bene a Pescara ma la formazione la dirò all'ultimo momento. "Non voglio sbagliare nulla in questo senso".

L'allenatore di Certaldo spera che non sia l'ultimo derby di Francesco Totti.

Sul suo contratto? Inzaghi si è lamentato dell'orario della partita, lui ha messo allenamento alle 17. Non mi piace l'orario, poi vedremo quale sarà la temperatura. Che può avere molti perché.

Altre Notizie