E' morto George Romero, il regista aveva 77 anni

Cinema in lutto: morti George Romero e Martin Landau

Lutto nel Cinema, morto Romero: nel 2016 a Lucca Film Festival Cinema , Cronaca

Pochi sanno che nel 2012 ha collaborato con la Marvel Comics per scrivere il fumetto Empire of the Dead, uscito nel gennaio 2014. E' morto nella sua casa, nel sonno, munito del conforto di sua moglie, Suzanne Desrocher, e della figlia Tina.

Romero, 77 anni, è morto nella sua casa di Los Angeles come ha annunciato il suo manager, Chris Roe. "George, non ce ne sarà mai un altro come te". Insieme ad alcuni amici forma la Image Ten Productions nei tardi anni Sessanta. Fu proprio il regista italo americano a forgiare il genere zombie.

Classe 1940, il giovane newyorkese George A. Romero rivoluzionò il mondo dell'horror negli anni '60 con il suo primo capolavoro, 'La notte dei morti viventi'. È una delle pellicole di maggior successo di Romero, e apre la strada ad un nuovo filone horror.

I film seguenti del regista non hanno grande successo: There's Always Vanilla (1971), La città verrà distrutta all'alba (1973), La stagione della strega (1973) e Wampyr (1977) non riscuotono l'approvazione del pubblico.

"Solo dopo La notte dei morti viventi, capii come quella degli zombie potesse essere una metafora potente, e importante". Successivamente si dedicò ad altre due pellicole che non ebbero la stessa fortuna. "Zombi nasce nel clima psicologico e sociale successivo a uno dei più bui e turpi periodi della storia americana, dopo l'escalation di sangue e morte della guerra del Vietnam" - rivelava George Romero qualche tempo fa.

La tetralogia prosegue nel 1985 con Il giorno degli zombie, e si conclude nel 2005 con La terra dei morti viventi. Una stella polare per gli appassionati di horror, genere che ha contribuito a rifondare, con un titolo - "La notte dei morti viventi" datato 1968 e l'anno non è casuale - diventato un cult.

Altre Notizie