Due sub morti in immersione ad Ischia

Ischia, una lite per una sigaretta negata e due ragazzi di 17 anni accoltellati

Accoltellano due minorenni per una sigaretta negata: fermati due ragazzi a Ischia

Si tratta di una ragazza di 13 anni che si era immersa insieme ad Antonio Emanato, 44enne titolare del "Diving center Sea Point" di Baia, frazione di Bacoli in provincia di Napoli.

Il suo corpo è stato recuperato, poco prima delle 15, dagli uomini della Guardia Costiera e dei Vigili del Fuoco. La seconda vittima, purtroppo, è una ragazzina che non aveva compiuto ancora 14 anni ed era la figlia di un amico del sub originario di Bacoli. L' acqua in quel tratto di mare è torbida. Il corpo della donna è stato individuato ma le operazioni di recupero sono difficili. A carico del 18enne, invece, oltre agli abiti indossati nel giorno dell'aggressione, sono state sequestrate delle dosi di marijuana e hashish.(ANSA).

Il corpo senza vita di Antonio è stato trovato a una decina di metri di profondità e quindi recuperato e riportato in superficie, prestando attenzione a non smuovere ulteriormente la melma e quindi perdere quell'area di riferimento. "Dopo mareggiate del genere - spiegano gli esperti - l'acqua tende ad essere meno limpida, dando minori punti di riferimenti ai sub".

Altre Notizie