Moto2 Austria, Morbidelli torna alla vittoria

Francesco Bagnaia 9° tempo nelle FP1 poi una scivolata sull'asfalto reso insidioso dalla pioggia

Francesco Bagnaia 9° tempo nelle FP1 poi una scivolata sull'asfalto reso insidioso dalla pioggia

Franco Morbidelli ha vinto il Gp d'Austria di Moto2 confermandosi il primo della classe.

Il portacolori della Marc VDS è scattato molto bene dalla seconda posizione ed ha comandato praticamente dall'inizio alla fine, pur senza riuscire a scavare un solco importante sugli inseguitori, se non negli ultimissimi giri. Due giri dopo Lüthi è arrivato lungo in una curva, cosa che gli ha impedito di lottare per la vittoria.

Approfittando di questo ko, Francesco Bagnaia ha conquistato un altro ottimo quarto posto, che ancora una volta ha reso il portacolori dello Sky Racing Team VR46 il miglior rookie in pista, spuntandola nel duello con il poleman Mattia Pasini, quinto quindi nel giorno del suo compleanno.

Per Morbidelli, scattato dalla prima fila, un successo cruciale in chiave campionato visto che gli permette di allungare a 26 lunghezze il vantaggio su Luthi, il rivale più agguerrito in chiave titolo iridato. Poi Jorge Navarro in 8ª posizione, Dominique Aegerter in 9ª e Syahrin a chiudere la Top 10 davanti a Simone Corsi. Brutta caduta nei giri finali per il portoghese Miguel Oliveira (Ktm), disarcionato dalla sua moto mentre stava cercando di raggiungere il terzetto al comando.

È subito caos alla partenza: alla prima curva ci sono contatti e cadute con Xavi Vierge che per sorpassare colpisce Fabio Quartararo e scatena una reazione a catena che coinvolge anche Baldassarri, Marini, Manzi, Cortese, Nagashima, Simeon e Lecuona.

Altre Notizie