Moto3: Mir recupera e se ne va, è settima vittoria

Moto3 Austria FP1 Mir è il più veloce Bastianini è quinto

Enea Bastianini parte quarto in Moto3, pole per Mattia Pasini in Moto2

Joan Mir ha vinto il Gran Premio d'Austria, undicesima tappa del Motomondiale 2017. Quello di Mir è un campionato straordinario: in Moto3 nessuno aveva mai conquistato sette successi nella stessa stagione e bisogna risalire al 1997, ai tempi di Valentino Rossi in 125, per ritrovare un pilota capace di salire sette (o più volte) sul gradino più alto del podio. Partito dalla quarta fila, Romano è rimasto nel gruppo di testa ma non è riuscito a riportarsi nelle prime posizioni. "In verità sono rimasto bloccato in qualche modo nel gruppone e ho perso contatto con il gruppo degli inseguitori". Andrea Migno, scivolato a sei giri dal termine ha chiuso al 21/o posto.

Per quanto riguarda gli altri italiani, Arbolino chiude in diciassettesima posizione, cadono Dalla Porta, Bezzecchi e Niccolò Antonelli, letteralmente speronato da Tatsuki Suzuki, con l'alfiere della SIC58 Squadra Corse un po' troppo esuberante in questo caso ed il pilota di Cattolica visibilmente alterato subito in pista dopo l'incidente. A tre giri dalla fine tutti hanno iniziato a spingere prendendosi dei rischi, come di consueto in Moto3: Joan Mir ha tagliato il traguardo per primo e con lui sul podio sono riusciti a salire Phillip Oettl e Jorge Martin. Il sesto posto di oggi regala a Fabio Di Giannantonio la quinta posizione in classifica, approfittando anche della caduta di John McPhee che lo precedeva.

Altre Notizie