Appicca incendi e si vanta con amici

A lui i militari sono giunti dopo l'incendio di alcuni cassonetti della spazzatura a Piraino e Gioiosa Marea il 9 settembre scorso.

Arresto dai Carabinieri di Patti un 22enne ritenuto responsabile di alcuni incendi che, tra la fine di agosto e i primi di settembre, hanno distrutto decine di ettari di bosco e alcuni cassonetti riservati al servizio pubblico tra Piraino e Gioiosa Marea.

A seguito di questi atti dolosi la vegetazione di Piraino e Gioiosa Marea è stata gravemente danneggiata causando gravi rischi sia per l'incolumità delle persone che per gli edifichi e le strutture turistiche. Nascosti dentro la propria autovettura sono stati trovati accendini, inneschi e liquido infiammabile. Sotto chiave è finito anche il cellulare, su cui gli investigatori hanno rinvenuto fotografie e video di alcuni degli incendi che hanno devastato l'area di Patti nel corso dell'estate e commenti audio, talvolta anche di scherno, sull'andamento degli incendi e sull'operato delle forze dell'ordine impegnate nello spegnimento. Immagini e audio che il giovane poi condivideva con amici e conoscenti su diverse chat.

Stamattina il Gip di Patti su richiesta del sostituto Luca Melis ha convalidato il fermo del 22enne ed ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari.

Altre Notizie