Bambina uccisa dai cani, nonno indagato

Tragedia nel Bresciano bimba di un anno muore azzannata dal cane   
                       
                
         Oggi alle 20:13

Tragedia nel Bresciano bimba di un anno muore azzannata dal cane Oggi alle 20:13

All'Ansa il sindaco di Flero, Piero Alberti, ha dichiarato: "Abbiamo sentito dire che i pitbull avrebbero aggredito altri cani, ma non abbiamo mai ricevuto denunce". Il nonno si sarebbe accorto subito dell'aggressione, si sarebbe gettato sugli animali per cercare di salvare la vita alla sua nipotina.

Tutto è successo intorno alle 19.30 di ieri, quando la piccola, da sola in casa con l'anziano, è stata letteralmente 'assaltata' dagli animali mentre giocava in giardino. I carabinieri intervenuti nella villa hanno dovuto abbattere i due pitbull, perché questi impedivano loro di entrare nella villetta per prestare soccorso. L'arrivo della madre e le sue urla hanno attirato i vicini già in allarme dalle sirene delle ambulanze arrivate sul posto. Sotto choc come lui anche la madre della piccola (per lei fatali le ferite alla testa), una giovane bresciana.

I vicini di casa intervistati hanno detto che solo il padre della bambina era capace a gestire i cani. La Procura di Brescia ha aperto un'inchiesta per omicidio con il sostituto procuratore Roberta Panico che sta vagliando la posizione del nonno della bambina per omessa custodia della minore.

"Una tragedia annunciata". Questo il commento del Codacons.

"La questione dei cani aggressivi e potenzialmente pericolosi per la salute dell'uomo deve essere affrontata una volta per tutte; da anni chiediamo di prendere provvedimenti ma le istituzioni rimangono immobili a guardare bambini sbranati da cani". "Per tale motivo da anni chiediamo un patentino obbligatorio per chi possiede cani particolarmente potenti e potenzialmente pericolosi". Il morso di un volpino, infatti, non causa certo le stesse ferite del morso di un rottweiler o di un pitbull. "L'aver eliminato la lista delle 17 razze di cani a rischio introdotte dall'ex Ministro Sirchia ha di fatto cancellato qualsiasi obbligo per i loro proprietari".

Altre Notizie