Formula 1 | Ecclestone: "Addio con Honda? La colpa è della McLaren"

Test F1 Barcellona 28 Novembre- 01 Dicembre 2006

F.1 – McLaren-Honda è finita, arriva la Renault!

Un Ecclestone che dunque scarica la colpa sulla McLaren e assolve Honda, alimentando allo stesso tempo dei dubbi sulla partnership con Renault, ormai prossima all'ufficialità. Dalle dichiarazioni di "Mister E" emerge un'altra notizia, ovvero l'ufficiosità della permanenza di Fernando Alonso in McLaren.

A detta di Franz Tost, però, è ancora tutto da definire: "Se la McLaren decide di rompere con la Honda, allora potremmo unirci noi ai giapponesi". La possibilità di tornare a lavorare con Renault, con la quale ha vinto i suoi due titoli iridati nel 2005 e nel 2006 sotto la guida di Flavio Briatore, potrebbe far pendere la bilancia dalla parte della McLaren: vedere l'asturiano a Woking anche nel 2018, a questo punto, sembra più che una possibilità. Mentre la Toro Rosso passerebbe alla Honda, permettendo così al marchio nipponico di non lasciare la Formula 1, provando quindi a riscattarsi da una serie di stagioni (tre per la precisione) in cui non ha mai brillato con McLaren, per non dire di peggio. Il trasferimento di Sainz alla Renault infatti rappresenta la contropartita per favorire l'annullamento del contratto di fornitura dei motori alla Toro Rosso, decisa ad affidarsi a sua volta alla Honda risparmiando ben 20 milioni di euro. Ora non sappiamo se questo accordo, che tutti danno per certo, si farà davvero e se McLaren passerà alle PU Renault; tuttavia, comunque le cose andranno, i motoristi Nipponici non ci hanno fatto una bella figura e non tanto per gli innumerevoli guasti dei loro propulsori quanto i propositi del loro approccio alla F1. "Invece di lavorare assieme hanno fatto la guerra alla Honda, e è stato stupido".

Altre Notizie