Inter, Ausilio: "Non possiamo sbagliare. Icardi? Non escludo il rinnovo"

Ai microfoni di 'Premium Sport' il Ds dell'Inter ha risposto anche su Icardi e sul possibile rinnovo con aumento della clausola rescissoria (valida solo per l'estero) fissata ora a 110 milioni di euro: "Mauro vale tantissimo, ma se c'è voglia di stare insieme le clausole contano poco..." Fino all'anno scorso quella che aveva sembrava già una clausola monstre.

"Non è un discorso di valutazioni, un giocatore forte come Icardi è dell'Inter e l'Inter se lo tiene stretto, questa è la cosa che conta di più".

"Mauro vale tantissimo, ha un contratto lungo e probabilmente in futuro diventerà ancora più lungo". Con Mauro ci si parla e non escludo che si possa rinnovare ancora. Stiamo lavorando, cercando di fare le cose in modo serio. Negli ultimi anni l'abbiamo ritoccato almeno tre volte e non è escluso che si possa fare di nuovo. C'è voglia ed entusiasmo. Noi stiamo facendo un ragionamento differente, non ci interessa guardare la classifica e soprattutto quelle delle stagioni passate. Quello che conta è a fine maggio anche se i risultati danno fiducia. Abbiamo esperienza per dire che i calendari lasciano il tempo che trovano. Noi vogliamo continuare questo rapporto e credo che lo stesso valga per lui.

"Non è il mio tipo, ma al di là dei capelli l'importante è che continui a fare quello che ha sempre fatto". La differenze nei campionati la fanno partite come questa, l'Inter non può sbagliare questi match.

Altre Notizie