Kim: completeremo il programma nucleare anche con sanzioni Onu

Nuovo missile di Pyongyang Sorvolata l'isola di Hokkaido   
                       
                
         Oggi alle 07:05

Nuovo missile di Pyongyang Sorvolata l'isola di Hokkaido Oggi alle 07:05

"Serve continuare ed accelerare il miglioramento della qualità del nostro potenziale militare d'attacco, per essere in grado di realizzare un attacco nucleare di rappresaglia, a cui gli Stati Uniti non riuscirebbero a resistere", - ha dichiarato Kim Jong-un, aggiungendo che la Corea del Nord ha quasi completato le sue forze nucleari. Il Paese userà tutti i poteri dello Stato per concludere un programma nucleare che ora è "prossimo al termine". Il primo segno pratico del rapporto tra i due Paesi risale a circa il 1970, quando Mubarak, all'epoca comandante dell'aviazione egiziana, mandò i suoi piloti ad addestrarsi in Corea del Nord in preparazione a quella che poi sarebbe stata la guerra dello Yom Kippur del 1973 con Israele (poi persa rovinosamente dal Paese Arabo). Il consiglio ha inoltre sottolineato, attraverso il segretario generale Antonio Guterres, "l'importanza di lavorare per ridurre le tensioni nella penisola coreana" per mettere fine a ulteriori test, rispettando le risoluzioni Onu e permettendo la ripresa di un dialogo sincero sulla denuclearizzazione. Kim ha definito il lancio del missile Hwasong-12 è stato un successo.

Parlando al telefono, il presidente Donald Trump e l'omologo sudcoreano Moon Jae hanno "gravemente condannato" il lancio e "hanno concordato su una pressione più forte e più pratica su Pyonyang", ha reso noto l'ufficio della presidenza sudcoreana. Lo rende noto l'agenzia sudcoreana Yonhap citando l'ufficio del presidente. Il rispettabile Maresciallo intende pareggiare militarmente con gli USA.

Altre Notizie