Napoli-Benevento 6-0, le Pagelle: Mertens Migliore in Campo

Ciciretti

Sarri riparte da Mertens, Allan e Jorginho

Dopo aver avuto la meglio contro avversarie di livello inferiore, nel prossimo turno infrasettimanale il Napoli potrà testare il suo valore contro una squadra di livello importante come la Lazio. Allan parte in progressione, appoggia per Mertens che da posizione defilata prova la conclusione. Allo scadere altro rigore (guadagnato da Ounas) ed altro gol di Mertens, che firma la tripletta e si porta a casa il pallone della partita. Il gol a freddo spezza letteralmente le gambe del Benevento che non riesce a ripartire ed offre spazi enormi su entrambe le fasce. Ora sono 9 le partite concluse consecutivamente con i tre punti: la storia del Napoli, da oggi, si chiama anche Maurizio sarri.

Menzione specifica per Hamsik, non ancora al top, e per Mertens, sempre più uomo squadra dei partenopei. Il Benevento non reagisce e così arriva il tris al 26′: palla dalla sinistra di Insigne per l'inserimento di Mertens che taglia perfettamente e con un tocco elegante anticipa tutti. Come se non bastassero i tre gol subiti, Baroni perde per infortunio muscolare Antei, una brutta tegola soprattutto in vista degli impegni ravvicinati con Roma e Crotone. Il Napoli insiste con la sua formazione titolare, con il tridente leggero, stessa cosa per il Benevento.La squadra di Pavoni invece deve invertite il trend negativo, tre partite e zero punti e, nonostante l'avversario nettamente più forte, appariva deciso a giocarsela e anche l'entusiasmo sugli spalti è alle stelle. Campionato italiano poco competitivo? Al 63' rigore per il Napoli: fallo di Chibsah che aggancia e stende Giaccherini. Gli ultimi venticinque minuti rispecchiano l'andamento della partita con gli azzurri in totale controllo. Il rigore volevamo farlo tirare a lui, anche perché ricordavo che mancasse un solo goal per raggiungere il record di Maradona. Dal dischetto Mertens non sbaglia e realizza il suo secondo gol.

Napoli (4-3-3): Reina sv; Hysaj 6,5, Albiol 6, Koulibaly 6, Ghoulam 7; Allan 8 (28' st Rog 6), Jorginho 6, Hamsik 6; Callejon 7 (21' st Ounas 7), Mertens 8,5, Insigne 7,5 (12' st Giaccherini 6,5).

Nel Benevento, Baroni deve fare a meno di Ciciretti e Iemmello, presentandosi dunque al San Paolo con un 4-4-2, che vede una una difesa composta da Venuti, Lucioni, Antei e Di Chiara; a centrocampo, il tecnico schiera Viola e Chibsah nel ruolo di interni, con Lombardi e Lazaar sulle fasce, mentre in attacco si affida alla coppia Coda-Armenteros, con l'attaccante svedese all'esordio in maglia giallorossa. Va in contropiede Allan che serve Mertens che tira, Belec respinge ma sull'accorrente Allan che insacca.

Altre Notizie