Nestlè investe a Benevento: presentato nuovo hub internazionale pizza italiana

Il Governatore Vincenzo De Luca ed il presidente Regionale Coldiretti Masiello

Il Governatore Vincenzo De Luca ed il presidente Regionale Coldiretti Masiello

Il progetto di investimento ha come obiettivo la trasformazione dello stabilimento Nestlé di Benevento - oggi dedicato alla sola produzione per il mercato domestico - in "hub internazionale" per lo sviluppo di competenze e la produzione di pizza per i mercati europei ed extraeuropei.

Il progetto industriale, "che - ha spiegato il direttore Corporate Strategy Nestlè Italia, Massimo Ferro - coniuga il saper fare italiano e campano con processi tecnologici all'avanguardia in grado di garantire qualità, sicurezza e igiene del prodotto finale", è stato possibile con un accordo di programma tra Ministero dello Sviluppo economico tramite Invitalia, di cui era presente l'amministratore delegato Domenio Arcuri, e Regione Campania per un cofinaziamento di 50 milioni di euro.

Le selezioni prendono il via a partire dal 2018 e le prime assunzioni sono previste per la primavera dello stesso anno (leggi qui). Le candidature sono da inviare esclusivamente online attraverso il sito della multinazionale (clicca qui per accedere alla sezione). Ad affermarlo è la Coldiretti, in occasione della presentazione del progetto del gruppo Nestlè per trasformare lo stabilimento della Buitoni di Benevento in un hub internazionale della pizza surgelata. Perché Nestlé crede nell'Italia e ha un grande piano di valorizzazione del made in Italy.

"Significativo il contributo finanziario del governo regionale, secondo il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, che, tra le altre cose, ha annunciato che nell'ottica del riequilibrio territoriale la Regione destinerà altri 20 milioni di euro per l'imprenditoria locale". Presente anche il sindaco Clemente Mastella, che ha sottolineato come "l'incremento occupazionale previsto dal gruppo è un'opportunità quanto mai importante per i nostri giovani che vivono il dramma della disoccupazione".

Altre Notizie