NYT:Corea Sud pianifica omicidio di Kim

Nord Corea: quanto è potente l'arsenale di Kim Jong Un?

Kim Jong-un ordina agli scienziati di migliorare le armi nucleari

Primo, la Corea del Nord effettua un test missilistico e gli Stati Uniti (o con azioni cinetiche di intercettazione o con sabotaggi cyber) buttano giù il vettore, o appena prima del lancio o subito dopo (left-of-launch strike, in gergo tecnico): a quel punto Pyongyang risponderebbe per rappresaglia - il regime si regge sulle manifestazioni di forza, e veder un missile fare cilecca per colpa dei nemici esistenziali americani sarebbe insostenibile per Kim. Secondo il Ministro della Difesa giapponese, a causa della potenza della detonazione 'non possiamo escludere che si tratti di una bomba all'idrogeno'. Poco prima di questo, la Corea ha testato un missile balistico che ha attraversato il territorio del Giappone. Pyongyang ha risposto alla diffusione delle notizie sulla risoluzione: "Gli Stati Uniti pagheranno un prezzo molto duro" per le loro azioni "da gangster" sulla risoluzione, "il mondo sarà testimone di una reazione severa della Corea del Nord contro gli Stati Uniti come non ne hanno mai vista", recita un comunicato - al solito zeppo di propaganda anti-americana - del ministero degli Esteri di Pyongyang.

Quali sono le armi che potrebbero essere utilizzate se il conflitto si trasformasse in qualcosa di più che un terrificante annuncio?

La vittoria è una tradizione della Rpdc e gli Stati Uniti sono destinati a alla sconfitta (...) Gli Stati Uniti insistono sul fatto che ora è il momento di esercitare pressioni, non di dialogare con la Corea del Nord, ricorrendo a sanzioni e pressioni. Un'eventuale opzione militare sarebbe quindi disastrosa e rischia un'escalation. A riportarlo è il New York Times.

Sullo sfondo, poi, incalza il Consiglio di Sicurezza dell'ONU, già convocato ad esprimersi per prevenire l'eventualità di una guerra atomica, in ragione delle contestazioni di Seul, Tokyo, Pechino e Mosca, con il Cremlino che, sebbene condanni aspramente le intemperanze di Kim Jong-Un, si è ormai rassegnato alla frustrazione di aver definitivamente perso un potenziale alleato come Trump nella sfida al mantenimento di determinati equilibri geopolitici, in assenza di impulsi di dominazione. "'Il nostro Leader Supremo ha il potere assoluto di scatenare una guerra', ha detto".

Altre Notizie