Palermo. Giovanni Pizzuto ha ucciso a coltellate Francesco Paolo Maronia

Omicidio a Palermo assassinato a coltellate al culmine di una rissa

Palermo. Giovanni Pizzuto ha ucciso a coltellate Francesco Paolo Maronia

Ha dichiarato agli inquirenti: "Aveva minacciato la mia famiglia". Il cadavere è stato trovato riverso sul marciapiede tra un portone e una saracinesca. Pizzuto ha ucciso con una pugnalata al petto il parcheggiatore abusivo. Giovanni Pizzuto è stato sottoposto a fermo, accusato di omicidio volontario.

Ancora non si è riusciti a ricostruire nel dettaglio la vicenda, su cui ora indagano gli agenti della Squadra Mobile.

Due uomini avrebbero aggredito la vittima e poi sarebbero fuggiti a bordo di uno scooter.

Omicidio in serata a Palermo. E' stato colpito da un coltello da cucina. Sia Pizzuto che Maronia sono disoccupati ed entrambi pregiudicati per reati contro il patrimonio. All'arrivo della polizia, è sembrato che tutti sapessero ciò che era accaduto, ma che nessuno era disposto a parlare. Si tratta, secondo alcune fonti, di un giovane vicino di casa della vittima.

La donna ha così chiamato il 118 e poco dopo sono arrivati sul luogo del delitto anche i carabinieri che hanno arrestato un ragazzo di 25 anni, autore dell'atto criminoso.

Altre Notizie