Putin: siamo aperti sia ai partner dell'Est che dell'Ovest

Trump: contro Corea del Nord anche armi nucleari. Putin: evitare il caos

Corea del Nord: per Putin sanzioni inutili, gli USA parlano all'Onu

Il resto sono rapporti commerciali minimi, in particolare con Messico, India, l'Angola e Brasile, ma il 14 agosto il New York Times ha riportato in un articolo di Michael Elleman indiscrezioni provenienti dall'International Institute for Strategic Studies (IISS) di Londra dai servizi segreti Usa secondo cui i recenti progressi del programma missilistico nordcoreano sarebbero stati ottenuti grazie a versioni modificate del motore RD-250 prodotto dalla fabbrica statale ucraina KB Yuzhnoye, montato sui missili Hwasong-12 e Hwasong-14.

Putin ha sostenuto che "senza strumenti politici e diplomatici, è impossibile fare progressi nella situazione attuale". "La Corea del Nord, ricorda benissimo il destino di (Saddam) Hussein: c'è davvero qualcuno che pensa che interromperà i test nucleari causa sanzioni?" ha detto Putin provocatoriamente. "La Russia - ha affermato Putin dopo aver incontrato a Vladivostok il presidente sudcoreano Moon Jae-in - è pronta ad attuare progetti trilaterali che coinvolgano la Repubblica popolare democratica della Corea". Così il presidente russo Vladimir Putin a chiusura del vertice Brics.

"Un divieto parziale o temporaneo è certamente un evento da tenere in considerazione, ma il governo cinese si rifiuterà di interrompere in modo definitivo le esportazioni di greggio verso la Corea del Nord". L'ultimo test nucleare del regime di Pyongayang del regime di Pyongayang ha provocato la reazione indignata della comunità internazionale e i missili nordcoreani potrebbero essere già in grado di raggiungere l'Europa "prima del previsto". Il presidente russo ha aggiunto che "non è possibile risolvere la crisi solo con le sanzioni e le pressioni". Oggi, intanto, la Corea del Sud ha effettuato una nuova esercitazione navale "a fuoco vero", in previsione di un eventuale attacco. "La proliferazione nucleare e missilistica è un pericolo sempre più tangibile".

"Le valutazioni dei titoli giapponesi sono a buon mercato e i fondamentali delle aziende non sono malvagi, ma gli investitori stranieri ritengono che le azioni giapponesi stiano perdendo interesse perché sono sensibili ai rischi legati all'Estremo Oriente", dice a Reuters Norihiro Fujito, senior investment strategist di Mitsubishi UFJ Morgan Stanley Securities.

Altre Notizie