Scuola al via, ecco i ponti e le festività dell'anno scolastico 2017

Ricomincia la scuola: quasi 9 milioni di studenti sui banchi

Autocertificazioni vaccini, a Roma sono poche: primo giorno di scuola a rischio

Da domani, 12 settembre, 108.612 studenti della provincia di Varese rientreranno in aula. "A scarseggiare sono i docenti di matematica, tecnica, inglese per le medie", denuncia la Cisl, preoccupata per la carenza di professori abilitati per le materie scientifiche anche alle superiori. Lo stesso è avvenuto per gli studenti delle prime della scuola secondaria di primo grado, che ormai grandi hanno varcato autonomamente la soglia del plesso Acquanova pronti ad esplorare attraverso una caccia al tesoro il nuovo plesso scolastico.

La novità di quest'anno è costituita dal tema vaccini: oggi, 11 settembre 2017, scade il termine per presentare la documentazione richiesta per nidi e scuole dell'infanzia: chi non avrà portato quanto previsto, secondo la legge, non potrà accedere ai servizi. E aggiunge: "Libri e penne sono le armi più potenti, come ci ha ricordato nel suo discorso all'Onu Malala Yousafzai, una ragazza come voi, giovane Premio Nobel per la pace, perseguitata nel suo Paese per le battaglie condotte per i diritti civili, primo fra tutti proprio quello all'istruzione".

In questi giorni, per molti studenti si torna tra i banchi.

Nella secondaria di II grado il 47,5% delle ragazze e dei ragazzi frequenterà un indirizzo liceale, il 31,7% un indirizzo tecnico, il 20,8% un indirizzo professionale. "All'inizio dell'anno scolastico gli studenti troveranno coperte tutte le cattedre: buona parte saranno insegnanti di ruolo mentre in caso di supplenze, questi docenti li accompagneranno per tutto l'anno", ha rassicurato questa mattina il ministro. "Gli uffici sono stati impegnati nel contattare le famiglie per dare le informative e ricevere la documentazione". Perché a fronte di un incremento stipendiale di 85 euro lordi mensili - che netti si riducono a 35/40 euro netti mensili - per allineare la Buona scuola con la nuova funzione docente, il carico di lavoro orario degli si incrementerà certamente, forse ben oltre i 35/40 euro mensili del corrispettivo aumento. Il rischio è quindi di contattare un docente (con tutte le pratiche burocratiche annesse) solo per una settimana, salvo poi ricominciare daccapo. "Insomma, ogni anno c'è un problema nuovo".

Altre Notizie