Singapore: Q1, Verstappen il più veloce

Ko al via: la follia del ragazzino Verstappen rovina il Mondiale Ferrari

Raikkonen si schianta su Vettel: a Singapore partenza choc delle Ferrari, poi vince Hamilton

Se la Red Bull brilla, non si può dire altrettanto della Ferrari: se nella prima sessione Sebastian Vettel ha ottenuto il secondo tempo a un decimo da Ricciardo, nella seconda non ha fatto registrare un crono con gli pneumatici ultrasoft, la mescola più competitiva. Dopo la prima sessione di prove libere con Red Bull e Ferrari in buona forma, nella seconda sessione di libere, disputatasi alla luce artificiale dei riflettori, Daniel Ricciardo e Max Verstappen hanno confermato la velocità delle vetture di Milton Keynes sulle stradine della Città-Stato asiatica.

Le Red Bull sono sembrate velocissime anche sul passo gara, facendo segnare una quantità di giri cronometrati davvero notevole.

In terza e quarta posizione troviamo le due Mercedes, con Hamilton a precedere Bottas. Il pilota Red Bull stampa uno strepitoso 1'40 " 852, rifilando oltre mezzo secondo al compagno di team Verstappen. Il belga ha dato quasi tre decimi di distacco ad Alonso, che è sembrato molto sollevato dalle prestazioni della sua power unit.

Insomma un venerdì che ha un pò smentito quello che si pronosticava alla vigilia. Il suo compagno di squadra, Fernando Alonso, è setttimo; seguono Sergio Perez, della Force India, il sopraccitato Raikkonen e il vicino di box di Perez, Esteban Ocon.

Lontane le due Toro Rosso, che hanno finito la sessione alle spalle di Vettel, così come le Williams e le Haas, precedute da Jolyon Palmer in quattordicesima posizione. Ecco dunque gli orari delle due sessioni in programma oggi: la FP1 avrà inizio alle ore 10.30 italiane del mattino, quando a Singapore saranno già le 16.30; si girerà come di consueto per 90 minuti, per poi tornare in pista alle ore 14.30 per la FP2 (le 20.30 locali), la sessione più significativa perché si disputerà all'incirca alla stessa ora delle qualifiche di sabato e della gara di domenica, un appuntamento molto delicato nella lunga lotta per il Mondiale fra Lewis Hamilton e Sebastian Vettel e di conseguenza fra la Mercedes e la Ferrari, che questa volta potrebbe avere un vantaggio sui rivali dal punto di vista tecnico.

Dodicesima e tredicesima posizione per il nuovo pilota della Renault Carlos Sainz e per Daniil Kvyat. L'australiano ammette di essere un po' deluso dal risultato odierno. Fanalini di coda sono Pascal Wehrlein e Marcus Ericsson, della Sauber.

Altre Notizie