Terrorismo, condannati tre membri di una cellula in Liguria

Controlli anti-terrorismo al porto di Genova

Controlli anti-terrorismo al porto di Genova

Sei anni al primo e cinque al secondo. Assolto Hosny Mahmoud El Hawary Lekaa, egiziano di 31.

Sono stati condannati per fiancheggiamento del terrorismo islamico, i fratelli egiziani Antar Abdelhakim, 43 anni e il fratello Hossameldin 36 anni. "Leeka, che viveva a Borghetto S.Spirito venne arrestato a Genova mentre tornava da un viaggio nel suo paese". Secondo l'accusa, sostenuta dal pm Federico Manotti, l'organizzazione diffondeva materiale jihadista e instradava combattenti dal Nord Africa in territorio siriano e in Libia per conto dello Stato Islamico.

La cellula - devota all'Isis in pieno, come mostravano i giuramenti di fedeltà al Califfo postati sui social - avrebbe anche voluto organizzare un attentato a Milano, la cui pianificazione era già partita su Telegram.

In questi uno degli imputati, Sakher, si dichiarava pronto "a farsi esplodere". "Vivi a Milano? Ottimo!", si leggeva in un'altra conversazione.

Altre Notizie