Allegri: "Tutte contro la Juve, quest'anno serve qualcosa in più"

Allegri prepara la sfida con la Lazio: da valutare le condizioni di Barzagli e Mandzukic

Juventus, il bollettino medico: Mandzukic e Barzagli in via di guarigione

Son rientrati tutti bene, a parte Bentancur che non l'ho ancora visto. "L'importante - ha evidenziato - è che la squadra riesca a trovare un suo equilibrio. È tornato, sta molto bene e può giocare". Khedira sta bene e domani rientra a disposizione. Intanto prosegue anche il lavoro di recupero di Marchisio che ha svolto parte della seduta con i compagni e poi ha seguito un programma differenziato. Fare l'allenatore non è facile.

"Fare l'allenatore non è facile, nella vita ci sono le categorie". L'allenatore non deve solo essere bravo sul campo a dire quale modulo interpretare. Nessuno è uguale all'altro, siamo tutti diversi.

I SUDAMERICANI - "Khedira potrebbe giocare, devo valutare oggi l'allenamento. E' tornato e sta bene, quindi Mandzukic sta bene". Ha riposato, ha fatto 15 giorni di vacanza...

L'attaccate croato, qualificatosi ai playoff mondiali con la sua nazionale, ha potuto apprendere che l'infiammazione è in via di guarigione.

"Non dobbiamo concedere campo e ripartenze". E' una squadra ben organizzata, ben allenata, che chiude molto gli spazi e che ti gioca addosso”. Noi dobbiamo fare un salto di qualità importante nella gestione difensiva delle partite. E quando siamo in balia degli eventi è tutto complicato. Successe uguale all'Olimpico, sì. "Dobbiamo lavorare su questo, altrimenti si rischia di buttare ancora altri punti".

Ad Allegri è stato chiesto quanto un tecnico incide sul rendimento della squadra: "Non mi fate parlare di numeri perchè faccio fatica, non lo so". Un allenatore deve avere la capacità di percepire e capire il momento. "Per quello dobbiamo essere più duri e più tosti". Il Napoli ha completato la maturazione, Inter e Milan si sono rinforzate, la Roma continua sulla falsariga degli anni precedenti e la Lazio sta facendo benissimo come fatto lo scorso anno. "Ma credo sia difficile".

"Non parlo con lui della Nazionale". Gonzalo farà una grande stagione con la Juve e poi avrà l'obiettivo personale di fare il Mondiale. "E ha lavorato benissimo durante la pausa". Può capitare che un' outsider possa vincerlo. I dati sono obbligatori al fine di autorizzare la pubblicazione del commento e non saranno pubblicati insieme al commento salvo esplicita indicazione da parte dell'utente. Dopo il pareggio esterno contro l'Atalanta, valso al Napoli la testa solitaria della classifica, i bianconeri sono pronti ad accogliere la Lazio di Simone Inzaghi all'Allianz Stadium di Torino. "Abbiamo perso la leadership non a causa del VAR, abbiamo pareggiato perché ci siamo addormentati". Sicuri di giocare sono Dybala dietro ad Higuain, mentre a centrocampo qualche dubbio con Matuidi che è divenuto imprescindibile, anche a causa dei ripetuti infortuni capitati ai vari interpreti del ruolo. "Questo è il settimo anno, la squadra ha fatto per sei anni grandissimi risultati, ma rimangono lì", ha sottolineato Allegri.

Un futuro in Nazionale per Allegri. L'importante è arrivarci, come non importa. Gli altri rientreranno gradualmente.

Altre Notizie