Brendon Hartley con la Scuderia Toro Rosso al GP degli USA

F1 | Toro Rosso Hartley il principale indiziato per sostituire Gasly

Pierre Gasly salterà il GP di Austin per correre in Super Formula

Il 27enne campione WEC 2015, attuale leader del campionato dopo la vittoria a Le Mans, da sempre nell'orbita Red Bull, ha svolto il ruolo di tester prima per Toro Rosso, divenendo poi anche di pilota di riserva sia per il team di Faenza che per la Red Bull nel periodo 2008-2010, partecipando attivamente allo sviluppo delle vetture che poi conquisteranno quattro allori mondiali di fila.

E a sorpresa, forse neppure tanto visto che il suo nome era tra i papabili, sarà proprio Hartley a sostituire Pierre Gasly nel prossimo weekend della Formula 1 ad Austin, in modo da permettere al francese di difendere il titolo in Super Formula a Suzuka, accontentando così anche la Honda, prossimo motorista della Toro Rosso, che quel titolo se lo sta giocando con gli acerrimi nemici della Toyota. Dalla sua ultima uscita con Scuderia Toro Rosso, Brendon ha acquisito un'esperienza in diverse categorie, tra cui la Formula Renault 3.5 Series, la GP2 Series e altre serie sportiva. Questa opportunità è arrivato come una sorpresa anche se mai avevo smesso di credere nel mio sogno d'infanzia di arrivare alla F1!.

"Voglio fare un enorme ringraziamento alla Red Bull per vermi dato questa possibilità e alla Porsche che mi ha permesso di farlo parallelamente al mondiale Endurance".

Ovviamente felice ed entusiasta il neozelandese che ammette di aver ricevuto la chiamata in maniera del tutto inaspettata: "Che sensazione incredibile! Sono cresciuto molto dai tempi in cui ero test driver della Red Bull e della Toro Rosso; gli anni impegnativi trascorsi mi hanno reso più forte e determinato", ha dichiarato Hartley. Il tracciato di Austin mi piace molto e ci ho corso recentemente. "Sto cercando di non caricarmi troppo di aspettative circa il mio debutto in Formula 1, ma sono sicuro di essere pronto per questo". Dunque, siamo davvero contenti di riaverlo con noi. E il GP degli USA sarà un record anche per la Scuderia Toro Rosso, che diventerà il primo team dalla Lotus nel 1994 a schierare una nuova coppia di piloti completamente nuova per due gare consecutive, dopo aver affiancato in Giappone Pierre Gasly a Carlos Sainz, che da Austin correrà con Renault al fianco di Nico Hulkenberg. "Con tutta l'esperienza accumulata in questi anni, siamo convinti che farà un ottimo lavoro".

Altre Notizie