Juventus, Paratici può portare Inzaghi in bianconero, Allegri verso il Bayern

Juve, Inzaghi prossimo allenatore? L'amico Paratici spinge, ma la Lazio

Juve – La Gazzetta rivela un retroscena: Paratici è amico fraterno di un allenatore di Serie A!

Qui ha un ambiente che lo supporta in tutto e lo segue.

I ragazzi lo sanno che troveremo uno stadio caldo e loro sono quasi imbattibili in casa, ma cercheremo di fare la nostra gara. E una ovvia puntualizzazione, perché in fin dei conti siamo solo ad ottobre: "Noi siamo soddisfatti del lavoro di Allegri e non pensiamo a un suo sostituito".

Perchè la Lazio non vince a Torino?"Perchè la Juventus si è dimostrata sempre di un altro livello, con una società di un altro livello.E' una domanda che andrebbe fatta a tutte le squadre di Serie A". Wallace ha un problema serio al polpaccio e non possiamo permetterci di sbagliare. Così Simone Inzaghi, allenatore della Lazio, nel corso della conferenza stampa di vigilia, ha introdotto la gara contro la Juventus. Per quanto riguarda noi, dipenderà dall'approccio, dal non mollare, dalla prestazione di ogni giocatore. Nani? Sta meglio, la sua intensità cresce di settimana in settimana. Se lo sta guadagnando sul campo. Di sicuro un risultato prestigioso allo Juventus Stadium potrebbe pungolare i titubanti e i più pigri ad andare a legarsi ancora di più a questa squadra.

Marusic e Patric Avevano qualche problemino, stamattina stavano molto meglio. "Anche Lukaku è tornato non in perfette condizioni, spero di recuperarlo tra giovedì e domenica, mentre Marusic sta bene".

Questo ciclo di partite è decisivo? "Ad agosto abbiamo meritato la Coppa ma domani servirà il 110%".

"Tutti gli anni la Juventus ha perso giocatori, ma li ha sempre sostituiti nel migliore dei modi".

L'infermeria, al di là del rientro di Bastos, non si è ancora svuotata: "In alcuni casi stiamo rispettando i tempi sono che avevamo stabilito". Ma è una squadra da vertice, in Italia e in Champions.

"Dipende da noi, il divario c'è e ci sarà sempre. Scudetto? Il Napoli si è avvicinato tanto, continuando a lavorare sugli stessi principi, ma nessuno può prevedere".

Cosa cambia per la Lazio l'assetto differente della Juve? Poi sulle voci che lo vorrebbero come erede di Allegri: "Fanno piacere, ma la Juve ha già un grandissimo allenatore.".

Altre Notizie