Ricostruzione post-sisma, De Micheli in visita nei comuni delle Marche

Dopo nonna Peppina per le casette provvisorie il Governo immagina deroghe

Sisma, De Micheli: "Deroga per le casette fai da te, ma si deve rinunciare al Cas e al contributo per la ricostruzione"

Non mancano le polemiche dopo l'intervista rilasciata al Messaggero dal nuovo commissario straordinario per la ricostruzione Paola De Micheli. "Abbiamo l'esigenza che le domande, soprattutto quelle per la ricostruzione leggera, vengano presentare rapidamente", ha evidenziato De Micheli. Il secondo caso riguarda le strutture fisse per le quali è possibile chiedere una regolarizzazione rinunciando alla casette e al contributo per la ricostruzione. "Non è una sanatoria, ma una riapertura dei tempi che già erano previsti nei testi di legge".

La storia di nonna Peppina, diventata un'icona degli sfollati, "mi ha molto colpito", spiega De Micheli. Sulle casette ha rassicurato la Marini: "Entro l'inverno siamo certo che tutti coloro che ne avranno fatto richiesta avranno le Sae perché - ha detto - i cantieri stanno procedendo senza intoppi e nelle prossime settimane saranno completate ulteriori casette, rispettando il cronoprogramma che ci siamo dati". Ricordo che lì c'è un provvedimento della magistratura. "L'altra novità del provvedimento riguarda l'assegnazione dei lavori per sistemare edifici pubblici danneggiati o distrutti". "Trasparenza e velocità possono viaggiare insieme e le procedure sono garantite dai controlli dell'Anac".

Altre Notizie