Rottamazione delle cartelle bis: periodo gennaio - settembre 2017

Il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni. Il governo è alle battute finali per definire la manovra 2018

Il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni. Il governo è alle battute finali per definire la manovra 2018

Disposizioni urgenti in materia di missioni internazionali e di polizia; definizione agevolata dei carichi per crediti previdenziali e fiscali; fondi e ulteriori disposizioni urgenti; proroga restituzione finanziamento ad Alitalia e costituzione fondo imprese in crisi (Ilva e Alitalia): sono i quattro titoli della bozza del decreto fiscale, oggi all'esame del Consiglio dei ministri convocato in mattinata.

Quanto alla Legge di Bilancio, la scadenza per la trasmissione del Draft Budgetary Plan a Bruxelles è il 15 ottobre ma trattandosi di una domenica slitta al 16: qualcuno non esclude che il Cdm possa riunirsi già domenica sera, al rientro di Padoan dagli Usa, ma è più probabile una convocazione lunedì.

Nell'antipasto odierno si trovano alcune - snelle, nelle intenzioni - disposizioni di natura fiscale che vedono come portata principale la riapertura dei termini per la rottamazione delle cartelle della ex Equitalia, cui dovrebbe far seguito (probabilmente solo nella legge di Bilancio) quella delle liti con il Fisco. Anche perché, da questa seconda edizione del provvedimento ci si attendono circa 1,5 miliardi di euro di maggiori entrate per l'Erario.

Ma la platea dei beneficiari sarà allargata anche a coloro che sono stati esclusi dalla prima rottamazione. Prevista anche la possibilità di riesaminare le domande di rottamazione, respinte nel corso della prima fase chiusa lo scorso maggio, per chi aveva una piano di rateizzazione in corso e non era in regola con i pagamenti e per riammettere alla sanatoria chi è in ritardo con le rate. Il pagamento può essere effettuato in massimo cinque rate di pari importo, da pagare, rispettivamente, nei mesi di luglio, settembre, ottobre, novembre e febbraio 2019. Entrambe le misure potrebbero infatti all'ultimo momento confluire nella manovra, mentre la web tax dovrebbe essere introdotta nell'iter parlamentare.

Altre Notizie