Tar respinge ricorso della lista Micari, Crocetta escluso dalle elezioni

La decisione del Tar di Catania

La decisione del Tar di Catania

"Al momento non c´è alcuna decisione definitiva del Tar sull´esclusione a Messina della lista Micari presidente e quindi della candidatura capolista di Crocetta", tengono a precisare da Palazzo d´Orleans nonostante il pronunciamento del tar di Catania che ha rigettato, tra l'altro, la richiesta di trasmissione degli atti al Tar di Palermo.

E se il candidato governatore del centrosinistra Micari annuncia ricorso al Cga, Crocetta afferma che rispetterà la sentenza. Una ricostruzione contraddittoria, secondo i giudici: "In secondo luogo, nel ricorso, dopo aver chiarito che il signor Giovanni Rovito, delegato titolare della lista, 'intorno alle 15,40 si era già premurato d'entrare, portando con se' una parte della documentazione, nell'aula all'interno della quale si trovava il cancelliere incaricato della ricezione delle liste', si precisa che 'qualche minuto dopo il dottor Siragusano si recava velocemente verso la porta d'ingresso dell'aula medesima'; quasi a far credere quindi che il dottor Siragusano già prima delle 16 si trovasse all'interno del Tribunale". Dato per spacciato dai più importanti istituti demoscopici, secondo un sondaggio riservato condotto per il Pd, il Rettore di Palermo sarebbe arrivato ad un punto percentuale dalla coalizione di centrodestra. "Pazienza, dell'esclusione me ne farò una ragione", ha inoltre aggiunto.

Intanto la scheda è pronta.

Il foglio di destra, invece, si aprirà con il nome di Musumeci. Dall'altra parte soltanto Forza Italia (13,6%) e Diventerà Bellissima (6,8%) avrebbero la certezza di superare lo sbarramento per l'Ars; in bilico Popolari e Autonomisti (4,8%), Udc (4,6%), fuori gioco FdI-Noi con Salvini (3,6%).

Altre Notizie