Arrestato per estorsione il primo dei non eletti M5s ad Agrigento

Guai giudiziari per M5S candidato agrigentino accusato di estorsione

Fabrizio La Gaipa

Uno dei cavalli di battaglia di Cancelleri era proprio l'onestà dei suoi candidati di cui si fidava ciecamente.

L'uomo è titolare di un albergo ad Agrigento (l'hotel "Costazzurra Museum&Spa") e stamattina è stato prelevato dagli agenti della Mobile con l'accusa di irregolarità sulle dichiarazioni al fisco. Inoltre, l'imprenditore avrebbe costretto le due dipendenti del suo albergo a firmare buste paga false. Le verifiche degli inquirenti si sarebbero concentrate sulla regolarità dei contratti di lavoro e sulla rispondenza fra gli emolumenti dichiarati e quelli effettivamente versati ai lavoratori. Assieme a Fabrizio La Gaipa è indagato anche il fratello, Salvatore, al quale è stato imposto divieto di dimora in città. Ci sono delle registrazioni, fatte dalle vittime nel corso di alcuni colloqui, ad incantrare La Gaipa. La Squadra mobile di Agrigento lo ha arrestato stamattina.

Ad Agrigento qualcuno dice che La Gaipa, dopo la batosta subita alle regionali, arrivando primo dei non eletti con i suoi 4.357 voti, si stava già preparando alla candidatura per le elezioni politiche. Nutro una passione profonda, consolidata nel nostro territorio, per l´arte antica. Ai domiciliari il grillino Fabrizio La Gaipa primo dei non eletti Agrigento. "Mi pare evidente che in queste elezioni si combatta una battaglia in cui da una parte ci sono i cittadini e dall'altra la vecchia politica che ci ha portato alla situazione insostenibile in cui siamo", aveva dichiarato durante un comizio, aggiungendo che "l'unico alleato del Movimento 5 Stelle sono i cittadini onesti e liberi".

Altre Notizie