"Gomorra 3", anteprima al cinema: martedì doppio incontro con il cast

«Gomorra 3», anteprima al cinema: martedì doppio incontro con il cast

Gomorra 3 al cinema Centrale

Nicola Maccanico AD di Vision Distribution ha dichiarato: "L'arrivo di Gomorra- La Serie sul grande schermo è una conferma concreta di come il cinema e la serialita' televisiva siano ormai in un perimetro comune all'interno del quale tutto il mondo dell'audiovisivo può trovare rinnovata forza ed energia".

Se la seconda stagione di Gomorra ci ha raccontato la costruzione, il dominio e la crisi dell'Alleanza messa in piedi da Ciro Di Marzio, in questi nuovi episodi ritroviamo coloro che sono sopravvissuti alle faide precedenti e che adesso devono gestire le ferite che quelle guerre hanno lasciato.

Un'occasione senza precedenti per vedere in sala il primo e il terzo episodio nelle sale italiane, entrando dentro la tensione e nelle vicende degli anteroi di una delle serie cult di maggior successo televisivo, che grazie a Sky e a Vision Distribution raggiungerà anche il grande pubblico cinematografico per un'esperienza unica e spettacolare.

La terza stagione comincia dove la seconda si era interrotta per proseguire con nuovi personaggi e nuove strategie per la conquista del potere criminale. La narrazione riprende dalla morte di Don Pietro: qualcuno deve occupare il suo posto nel più breve tempo possibile, prima che la notizia del suo omicidio si diffonda e Napoli Nord torni ad essere una polveriera.Ciro è costretto a fuggire, lo cercano tutti, sanno che è stato lui a premere il grilletto. Genny intanto deve capire come far coesistere la gestione dell'eredità di Napoli Nord con la sua nuova vita a Roma. Lo stesso interprete dell'amato personaggio, Marco D'Amore, ha annunciato nella conferenza stampa di presentazione di Gomorra - La Serie: "Ciro sarà meno bello e dimesso in questo nuovo atto della serie, come se l'immortale avesse solo voglia di morire". Decidono così di seguirli in una guerra contro i clan Confederati, diventando di fatto il loro esercito. In queste valutazioni però si tende a esagerare: "io non ne faccio una questione di qualità ma di tipologia del mezzo", ha detto Ludovica Rampoldi spiegando l'importanza di una serie come quella di Gomorra dove molto spesso ci si trova a fare i conti con il giudizio implacabile dei fan.

Altre Notizie