Italia-Svezia 0-0, azzurri fuori dai Mondiali in Russia

Italia-Svezia le probabili scelte di Ventura per la sfida di San Siro

ITALIA SI QUALIFICA AL MONDIALE SE.../ Risultati utili con la Svezia: un'unica possibilità per gli azzurri

E non accadeva da sessant'anni. La sconfitta per 1-0 nella gara di andata non viene ribaltata davanti ai 70.000 di San Siro, che assistono all'ennesimo flop della selezione del ct Gian Piero Ventura. E' un Gigi Buffon distrutto quello che parla dopo l'eliminazione mondiale.

L'Apocalisse è per chi questa estate non si emozionerà anche solo per tre partite. Ventura, che aveva un contratto fino al 2020, avrebbe rassegnato le dimissioni.

Una mancata qualificazione sarebbe un totale fallimento, per diversi motivi.

Un paio di disattenzione, che però non costano. Così Gigi Buffon ai microfoni Rai, dopo la mancata qualificazione dell'Italia ai Mondiali. E' giusto così nonostante una partita in cui è realmente difficile trovare un solo azzurro che non abbia buttato il cuore oltre l'ostacolo.

"Sono teso, perché è una partita troppo importante, mi ricorda Italia-Portogallo del 1993". Un momento nero per il calcio italiano.

Il sito web di Marca cita anche: "Buffon non si merita questa Italia". La Federazione italiana decise di non iscrivere la Nazionale ai Mondiali del 1930 per via del lungo e costoso viaggio transoceanico da affrontare e anche per via di un certo snobismo delle nazioni europee nei confronti di tale torneo, in particolare dell'Inghilterra che fino al 1950 non parteciperà al Mondiale.

Buffon in lacrime. "Sicuramente non siamo riusciti a esprimere il meglio, ma sicuramente c'è un futuro per il calcio italiano, perché noi siamo testarti, caparbi, abbiamo forza e orgoglio, dopo le brutte cadute troviamo il modo di rialzarci".

Sarà una notte da dentro o fuori. Ventura ha poi aggiunto: "Sono arrivato in ritardo in conferenza stampa perché mi sono fermato a salutare i miei giocatori". Sono nel calcio da tanti anni e so accettare. E l'arbitro Mateu Lahoz si distingue per ben tre possibili rigori non concessi: Augustinsson che atterra Parolo e un doppio fallo di mano prima di Darmian poi di Barzagli. E' qualcosa di unico. Alla fine passa la Svezia, forte dell'1-0 di Stoccolma, perchè a San Siro finisce 0-0, con un bel pò di recriminazioni ma soprattutto per non aver fatto neanche un gol in 180 minuti.

Altre Notizie