MotoGP Valencia Valentino Rossi "Era il tipo di gara che mi aspettavo"

Valentino Rossi  Gett Images

La Yamaha di Valentino Rossi con il telaio 2016 a Valencia. Una mossa che riassume un disastro

Tra i rookies poi dobbiamo evidenziare il grande lavoro fatto nella giornata di ieri dal campione della Moto 2 Franco Morbidelli, che rivelatosi anche tra i stakanovisti della pista, ha segnato un ottimo 18^crono a circa due secondi da Vinales.

Il pesarese è rimasto illeso anche grazie agli airbag posti nella tuta dei piloti, ma l'imprevisto potrebbe creargli qualche problema, dato che il Dottore era appena sceso in pista per il secondo run e stava completando il suo undicesimo passaggio, quando la sua moto è volata via in curva 10, finendo vicino alle barriere di protezione.

In MotoGP non è ancora tempo dei saluti in vista della prossima annata. L'aspetto che differenzia maggiormente la nuova soluzione provata da Vinales è che, rispetto alle carene di Ducati e Aprilia, quella montata sulla M1 è molto più schiacciata, quasi orizzontale. Una prestazione sconfortante quella della moto di Iwata se paragonata a quella del francese Johann Zarco che, in sella alla moto "vecchia" dello stesso marchio del Team Tech3, è stato in lizza fino all'ultimo giro per la vittoria del GP con Dani Pedrosa.

SKY - Non sono repliche di queste sessioni, ma proporrà degli approfondimenti al termine delle due giornate di test, sempre sul canale 208. Nella classifica finale i due sono divisi da solo due decimi. Per questo motivo lo spagnolo del team Aspar è stato trasportato in ospedale per alcuni accertamenti, che hanno confermato l'esclusione di fratture importanti.

Nel programma iniziale, era previsto il test di un nuovo motore oltre che di diversi telai, compreso quello 2016 con cui Rossi e Vinales hanno corso a Cheste. Sostituirà Xavier Simeon che correrà con la Ducati Avintia insieme a Tito Rabat, ex Honda.

Altre Notizie