Scappa con l'amante, i figli la sequestrano e vengono arrestati

Scappa con l'amante a Rimini i figli la trovano e la rapiscono arrestati   
                       
                
         Oggi alle 19:10-

Scappa con l'amante a Rimini i figli la trovano e la rapiscono arrestati Oggi alle 19:10-

Con loro è stato fermato anche un dipendente della ditta di famiglia che si sarebbe prestato ad aiutarli nel sequestro di persona. La storia della donna imprenditrice in fuga d'amore con l'amante, rapita dai figli di 23 e 16 anni è stata racconta dal Corriere della Sera e non possiamo che definirla grottesca, degna di un film-commedia: ecco, peccato che di ridere i protagonisti di questa assurda storia non credo ne avranno per molto tempo a venire. Serve altro? Ah sì, ora i due ragazzi sono stati arrestati e indagati per sequestro di persona, assieme a loro anche un dipendente della donna che avrebbe aiutato i figli della proprietaria per vendicarsi delle possibili conseguenze lavorative di quella strana relazione. Ecco, proprio così: lei a 45 anni si era guardata dentro (si dice sempre in questo modo che sembra più fico) e aveva capito che - fanculo il marito e le continue tensioni, i figli e i continui problemi, le aziende e il continuo lavoro - era arrivato il momento di godersi ciò che più la faceva stare bene.

I carabinieri di Riccione hanno intercettato la donna mentre chiedeva aiuto a bordo dell'auto. Tagliata la strada alla Mazda i militari hanno subito sentito le grida disperate della donna "bloccata" sul sedile posteriore tra i due figli, che chiedeva di essere liberata.

Non era la prima volta che la 45enne si allontanava con il suo nuovo amore: l'ultima fuga era costata qualcosa come 200mila euro, con diversi conti da pagare in vari alberghi. La coppia ha soggiornato in un hotel sulla spiaggia di Miramare, a Rimini. Ma subito dopo l'uomo - che risulterebbe pregiudicato e sottoposto a sorveglianza speciale - ha deciso che era il momento di intervenire per evitare che la donna continuasse a sperperare il tesoretto. Il compagno poi si era aggrappato alla portiera della vettura nel tentativo di liberare la signora.

Altre Notizie