Terremoto Italia, Ventura si dimette poi ritratta: "Devo parlare con Tavecchio"

Gian Piero Ventura

Gian Piero Ventura

Cancellare il responso della sfida di andata e vincere con due gol di scarto: gli azzurri dovranno riuscirci, per guadagnarsi l'accesso alla competizione internazionale. Un fallimento vero e proprio.

La Caporetto di Milano ha portato alla luce un gruppo poco unito nei confronti del commissario tecnico.

AL presidente della F.I.G.C. Carlo Tavecchio, questa mattina è suonata la sveglia ed aveva la suoneria che intonava questa frase: "Un giorno credi di esser giusto, e di essere un grande uomo". Non dite che non è nato il feeling tattico con la squadra, la partita di stasera dimostra il contrario. Assolutamente sì. Chiedo scusa per il risultato, questo sì ma non per la volontà e per l'impegno ma per il risultato che poi è la cosa principale, lo so. Tavecchio ragiona sul futuro azzurro.

L'Italia intera si è svegliata stordita ed ancora incredula dopo il mancato accesso ai Mondiali di Russia 2018. Il gatto e la volpe del calcio italiano sono riusciti ad entrare nella storia. Possibile, forse scontato l'addio a Ventura. Secondo Veltroni, il problema riguarda non soltanto la nazionale ma anche i club e l'intero movimento: "C'è un problema nel calcio italiano che riguarda la gestione". Non è da escludere la pista che porterebbe ad un traghettatore, con Di Biagio in pole. Impossibile continuare insieme. Al suo posto tanti nomi in ballo: da Ancelotti a Mancini, passando per Conte e Allegri. Cioè avere la sicurezza di altri posti all'altezza del disastro che hanno combinato: una piccola, simpatica catastrofe che mancava da 60 anni nei quali questo Paese ha visto tutto, le ha viste tutte, ha combinato il peggio del peggio, in tutti i campi, in ogni aspetto della vita associata, ma bene o male galleggiava, svolazzava malamente come il calabrone che non dovrebbe volare eppure vola, anche nel calcio, dove le disfatte venivano prima o dopo, in un modo o nell'altro riscattate da trionfi anche incredibili, anche illogici.

Altre Notizie