Ue: 23 Paesi firmano la Difesa comune Il ministro Pinotti: "Giornata storica"

Bloomberg

Bloomberg

"Con i colleghi europei firmiamo sulla Cooperazione Strutturata in materia di Difesa e Sicurezza Europea".

Non hanno aderito Portogallo, Malta, Irlanda, Danimarca e Regno Unito, in procinto di uscire dell'Unione. C'è stata sicuramente una spinta forte dovuta anche alla volontà politica nuova che gli stati hanno manifestato rispetto a questo percorso. "È così: dopo 60 anni di attesa, in pochi mesi abbiamo fatto più lavoro e fatta più strada di quella compiuta in tutti i decenni precedenti" ha detto Pinotti, che ha aggiunto: "È un momento importante". Alcuni no per evidenti motivi, ma la stragrande maggioranza delle nazioni della Ue firmerà l'adesione alla Pesco.

Il passo avanti fatto oggi a Bruxelles con il lancio della Pesco in campo militare offre "opportunità" anche per l'industria italiana della difesa. Il tema è stato affrontato oggi al Consiglio Ue degli Esteri e della Difesa, ed ha visto l'adesione di oltre 20 Stati membri su 27, un "passaggio molto importante" a cui hanno lavorato Italia, Spagna, Germania e Francia, lo affermato il ministro italiano Roberta Pinotti. Già la Commissione europea aveva lanciato nel giugno scorso il Fondo europeo per la difesa a sostegno dei progetti comuni in quest'ambito. "Immagino che si aprano delle possibilità interessanti", ha concluso.

Altre Notizie