Centrodestra: Berlusconi: " pronto il tavolo sul programma di governo"

Berlusconi: “Prossima settimana tavolo su programma. Nessun dissenso nella coalizione”

Berlusconi: “C'è un patto tra Grillo e Davigo per portare al governo 8 magistrati di sinistra”

Torna a parlare Silvio Berlusconi, ospite di Mattino5, con una lunga intervista nella quale affronta i principali temi all'ordine del giorno e si concentra in particolare su quello che lui ritiene essere il duello per la conquista della maggioranza di governo alle prossime elezioni. Per Berlusconi "Di Maio è solo il frontman, il vero presidente del Consiglio sarebbe Pier Camillo Davigo", da momento che ci sarebbe stato un vero e proprio "patto con Grillo per portare 8 magistrati di sinistra nel governo e di metterne uno, che considero terribile, alla Giustizia". "Se andassero al governo i 5Stelle sarebbe un disastro per la classe media, per gli imprenditori e per tutta l'Italia". "L'87% di loro non ha mai fatto una dichiarazione dei redditi, sono diventati veri professionisti della politica perché vivono dell'emolumento dei parlamentari, dipendono da un vecchio comico e da un misterioso professionista della comunicazione". "In queste ore, dentro Alternativa popolare, glielo hanno detto chiaramente: Angelino sei un problema, sia per chi rimane con Renzi, sia per chi intende tornare da Berlusconi".

"Sono persone che non hanno in nessun modo la possibilità di guidare il Paese - aggiunge Berlusconi - sono persone invidiose di chi ha, dei ricchi, il loro programma è una programma di pauperisti, le tasse cui pensano porterebbero alla rovina il nostro Paese".

"Abbiamo stabilito con Matteo Salvini, e devo avere ancora l'accordo con Giorgia Meloni, di insediare la settimana prossima il tavolo per il definitivo si' al programma di governo". "Poi abbiamo diversita' di linguaggio e di tono, ma sulla sostanza siamo sempre stati d'accordo su tutto", spiega.

"Con flat tax evasione più difficile". "Io non giustifico gli evasori, non lo sono assolutamente, ma una tassa sentita più giusta è più difficile da evadere". "Per noi la tutela delle donne è sempre stato prioritario, la sinistra l'ha tirato fuori come qualcosa da sventolare a tre mesi dalle elezioni".

"Pensioni minime a 1000 euro, anche per mamme". "Il femminicidio è una piaga per l'Italia, è una priorità che noi abbiamo sempre tenuto presente a differenza di quanto ha fatto la sinistra". "Credo che anche loro abbiano diritti ad una vecchiaia serena e dignitosa".

Altre Notizie