Emanuele, non fu suicidio ma aggressione in caserma

Caso Scieri 18 anni di misteri su morte par

Parà morto: fu aggredito non suicidio

Così la relazione finale della commissione parlamentared'inchiesta sulla morte del militare che ha concluso i lavoridopo 20 mesi. Dunque non fu suicidio, come aveva suggerito il comando della Folgore. Il giovane Emanuele Scieri infatti, ritrovato senza vita ai piedi dalla torretta della caserma Gamerra di Pisa il 16 agosto 1999, prima di cadere nel vuoto era stato aggredito.

La commissione ha fatto emergere "le falle e le distorsioni di un sistema disciplinare fuori controllo ed ha rintracciato elementi di responsabilità depositandoli presso la Procura della Repubblica di Pisa". "Il cadavere di Scieri fu manipolato per estrarre dal marsupio il telefono cellulare del ragazzo e risalire al suo numero di telefono".

Altre Notizie