Luigi Di Maio: "Ricandidare la Boschi è autolesionismo. Il PD sta affondando"

Luigi Di Maio in una recente immagine

Luigi Di Maio in una recente immagine +CLICCA PER INGRANDIRE

Da quel poco che sta venendo fuori dall'inchiesta della commissione, mi chiedo quanto e' coinvolto lo Stato in questa vicenda?

Insomma, il tentativo di normalizzare o perfino "democristianizzare" il M5S, presidiando con missive pure il Corriere della Sera, il quotidiano della borghesia buona, e marginalizzando il grillismo movimentista a favore di quello "andreottiano" (via Di Battista, dietro le quinte Grillo e sul palcoscenico Di Maio), fa acqua da tutte le parti.

Lo scrive, in un post su Facebook, il candidato premier M5S Luigi Di Maio pubblicando un video che riporta un frame della puntata di "Porta a Porta" alla quale, nel dicembre del 2013, era ospite Matteo Renzi.

Di Maio ribadisce, poi, la scelta politica del Movimento di non allearsi con nessun partito politico. E attacca:"Perché né il premier Gentiloni, né l'ex premier Renzi, né Berlusconi chiedono le dimissioni di Boschi?" Quanto è grande lo scandalo per cui se cade uno, scatta un effetto domino?

"Governatore Bankitalia sia eletto dalle Camere" Il candidato a palazzo Chigi dei pentastellati propone poi la sua ricetta per migliorare la trasparenza della vigilanza bancaria.

"Il nostro obiettivo è arrivare al 40% e governare da soli". A dichiaralo è Luigi Di Maio durante un'intervista rilasciata questa mattina a Radio anch'io. C'è però da segnalare un altro piccolo problema: mentre è discutibile che si possa ridurre una pensione (tagliarla, come dice Di Maio), è certo che è impossibile abolirla completamente e d'altro canto lo stesso Di Maio ha parlato di un taglio e non di un'abolizione. "L'Italia può essere molto più forte", conclude.

Nessuno lo dice, e nemmeno di Maio si sognerebbe di pensarlo. Un governo deve andare a Bruxelles e dire: "'Ora ci riprendiamo indietro una parte dei 63 miliardi per i nostri risparmiatori"."Me li riprendo, senza chiedere per favore.". "Siamo alle comiche. Ed oggi ancora cifre a vanvera, buttate lì per coprire la pericolosa sciatteria di una formazione politica, che ha appena certificato l'intenzione di colpire l'intero sistema pensionistico senza avere la minima idea di come funzioni", commenta Alessia Rotta, parlamentare del Pd. Le regole imposte da Bruxelles sono contro l'interesse nazionale italiano. Parlate per favore! Tutti siamo pronti ad ascoltarvi.

Altre Notizie