Reggio Emilia, mamma uccide i due figli e poi tenta il suicidio

Antonella Barbieri e sui figli

Antonella Barbieri e i suoi figli

Si è accorto che la 39enne era in stato di incoscienza.

E accanto a lei, sul sedile del passeggero, si trovava il bambino, di 4-5 anni, ormai privo di vita.

Stando alle prime ricostruzioni, un passante, intorno alle 18, avrebbe visto un'auto in sosta nella zona golenale vicino ai Laghi artificiali di Cava in via Lorenzini. La madre è stata soccorsa e trasportata in ospedale a Reggio Emilia, dove si trova tutt'ora ricoverata. I carabinieri lo hanno ritrovato all'interno di una macchina ferma nelle campagne. Sono arrivati i carabinieri, i quali si sono trovati di fronte la donna che, chiusa nella vettura, risultava ferita da una coltellata, inferta da lei stessa. Avvicinandosi per cercare di capire quale fosse la reale situazione, però, avrebbe notato qualcosa di sospetto e quindi avrebbe deciso di allertare immediatamente i Carabinieri, giunti prontamente sul posto, i quali si sono resi così testimoni della macabra scoperta: il corpo senza vita del bambino ed il tentato suicidio della madre.

Una donna, residente a Suzzara di Mantova, avrebbe accoltellato il figlio, per poi ferirsi al torace con un coltello da cucina.

Altre Notizie