Agrigento, panetti di hashish sotterrati in giardino: 6 giovani arrestati

Droga fiutata dai cani della Finanza di Rimini, sequestrati in una notte cocaina, hashish, marjiuana e 4500 euro in contanti

Agrigento, due kg di hashish buttati da un balcone all'arrivo dei carabinieri: sei arresti

I carabinieri hanno, di fatto, posto un "argine" al "fiume" di droga che si sarebbe riversato sulle strade della movida della città dei Templi. Decapitata la filiera dell'hashish. I militari dell'Arma del nucleo operativo e radiomobile si sono però insospettiti ed hanno intensificato le verifiche con perquisizioni mirate.

"Siamo venuti a mangiare una pizza ad Agrigento". Tra i soggetti controllati di recente, infatti, solo una donna. La droga era destinata alle piazze di Prato e Firenze. Scavando anche a mani nude nel giardino di una delle abitazioni frequentate dal gruppetto, i Carabinieri sono infine riusciti a far saltare fuori oltre 4 chili di hashish, suddivisi in vari panetti.

Tale stupefacente, una volta immesso sul mercato dello spaccio, al dettaglio, avrebbe potuto accrescere il suo valore fino a raggiungere gli ottantamila euro, circa.

Nel complesso sono stati sequestrati 30 grammi di hashish e il nordafricano è stato denunciato a piede libero per il reato di detenzione ai fini di spaccio. I militari hanno sequestrato inoltre quasi 5 mila euro in contanti.

L'operazione - sottolinea la guardia di finanza - "è frutto del costante controllo del territorio disposto dal Comando Provinciale di Piacenza, l'attività si inquadra nel più vasto ambito dei servizi di tutela dell'ordine e della sicurezza pubblica, fortemente intensificati nei periodi delle Festività".

Da sottolineare come vi fosse, fra l'altro, proprio la "Skunk", tra gli stupefacenti, qualità di canapa ricavata dal miscuglio delle varietà indica e sativa.

Altre Notizie