Alitalia, Lufthansa a Calenda: "Prima tagli significativi, poi l'accordo"

Alitalia, Lufthansa a Calenda:

Alitalia, Lufthansa a Calenda: "Prima tagli significativi, poi l'accordo"

Lufthansa si dice interessata all'acquisizione di Alitalia ma solo se ci sarà una "significativa" ristrutturazione della compagnia aerea. Lo scrive Reuters sul proprio sito citando una lettera del ceo Lufthansa Carsten Spohr al ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda. Secondo quanto appreso dall'ANSA, Bruxelles è in contatto con le autorità italiane e aspetta una notifica da parte del Governo, per poter avviare la procedura di valutazione.

A questo punto dunque sono due le opzioni per i commissari straordinari Luigi Gubitosi, Enrico Laghi e Stefano Paleari: quella di Lufthansa, che chiede circa 2mila esuberi e più tempo, e quella di Easyjet-Air France, che però è un'alleanza ancora da definire nei dettagli.

Bisogna tenere a mente che la Delta Air Lines sta progettando dei grandi piani di sviluppo, dove possono essere previsti anche investimenti per oltre 2 miliardi nelle partnership internazionali. Il fondo di investimento americano Cerberus, invece, non ha ancora un partner europeo e dunque la sua proposta sembra essere ancora troppo debole.

Altre Notizie