Berlusconi: via il Jobs Act. E Salvini: cancelleremo l'obbligo dei vaccini

Salvini

La promessa di Salvini: «Niente obbligo sui vaccini, cancelleremo la legge Lorenzin»

Matteo Salvini, in un tweet che sta facendo il giro della rete, annuncia trionfante che, in caso di vittoria della Lega Nord alle prossime elezioni politiche, abolirà l'obbligatorietà dei vaccini in Italia.

La Ministra della salute ha poi dichiarato che il partito di Salvini continua a diffondere un "estremismo dell'incompetenza", prendendo posizioni "peggio che populiste". "E' un modo estremamente rischioso di proporsi e fare campagna elettorale".

In Italia la percentuale di persone vaccinate era scesa al di sotto della soglia di sicurezza indicata dall'Organizzazione mondiale della sanità, il 95%, e l'Emilia-Romagna aveva fatto da apripista - non senza polemiche e manifestazioni degli antivax - alla legge sull'obbligo di vaccini legato all'iscrizione dei bambini a scuola (legge che ha funzionato nella regione). "Siamo in vantaggio e speriamo di vincere la partita, così io potrò smettere di parlare di vaccini e scrivervi di tante altre interessanti storie che mi piacerebbe raccontare", conclude. "Vogliamo sottolineare l'importanza dei programmi di vaccinazione nella protezione della salute pubblica".

A cascata sono in tanti politici a commentare. "Un modello, quest'ultimo, adottato in molti Paesi europei nei quali il livello delle coperture vaccinali è basato sulla raccomandazione, la farmacovigilanza, l'informazione capillare". Salvini nonostante le molteplici accuse rimane sulle sue dicendo che i vaccini ci saranno ma non più con l'obbligo.

La destra italiana di oggi è questa qui. Ad accendere il dibattito è stato il leader della Lega, Matteo Salvini, intervenuto ieri sera alla trasmissione "Dimartedì" in onda su La7. "Vuole chiudere le porte agli immigrati e riaprirle al morbillo".

Altre Notizie