Cade soffitto in un centro migranti: 7 feriti

Il sindaco di Genova Marco Bucci a Sampierdarena davanti al palazzo dove è avvenuto il crollo

Il sindaco di Genova Marco Bucci a Sampierdarena davanti al palazzo dove è avvenuto il crollo

Soccorse e trasportate in diversi ospedali cittadini anche altre sei persone che non sarebbero in gravi condizioni. L'alloggio in cui erano ospitati i sette migranti è stato dichiarato inagibile. Dopo essere stato soccorso dai vigili del fuoco e dagli operatori sanitari, lo straniero è stato trasportato d'urgenza all'ospedale Galliera.

Paura questa notte a Genova, dove in un appartamento utilizzato da un'associazione come centro di accoglienza per richiedenti asilo. "Stavamo vedendo la tv in salotto tutti insieme - spiega Omar Mass, di 23 anni del Ghana, quando all'improvviso é crollato tutto il soffitto e ci siamo ritrovati coperti di calcinacci. Eravamo sommersi dalle macerie", è la testimonianza di uno dei sette migranti rimasti feriti. A lanciare l'allarme sono stati altri inquilini, che avevano sentito il tonfo e le grida dei feriti.

'Sono cose che non devono succedere a gente che è nostra ospite, dobbiamo capire il perché e fare in modo che non succeda più', ha affermato il primo cittadino di Genova. "Non avevamo mai avuto nessun segnale premonitore che potesse crollare il controsoffitto, altrimenti avremmo provveduto subito a metterlo in sicurezza".

La presidente della cooperativa Saba che gestisce l'appartamento replica. Da alcune indiscrezione pare che l'appartamento fosse stato ristrutturato di recente. I nove stranieri sono stati tutti alloggiati provvisoriamente in due alberghi della città convenzionati con il Comune: uno a Sampierdarena, uno in centro città.

Sulla dinamica dell'incidente sono in corso indagini da parte della squadra di polizia giudiziaria dei pompieri.

Altre Notizie