Cagliari, Castan: "Mi sento pronto, sono a disposizione del mister"

Cagliari, Castan: “A Roma non trovavo spazio, sono qui grazie a Nainggolan ed Avelar”

Castan, le prime parole da rossoblù: "Non vedo l'ora di tornare in campo"

Dopo le prime dichiarazioni rilasciate all'aeroporto di Elmas nella serata di ieri, Leandro Castan è pronto a presentarsi ufficialmente come nuovo difensore del Cagliari.

Leandro Castan è stato da poco acquistato dal Cagliari per rinforzare il reparto difensivo di Diego Lopez. Le sensazioni di questo primo giorno? Lo scorso anno è stato difficile, ho avuto dei problemi muscolari e non sono riuscito a rimettermi in forma. Spero di poter lavorare bene insieme a lui ed aiutare la squadra a raggiungere gli obiettivi. Mi ha parlato bene di questa piazza Avelar, compagno al Torino. Sono pronto, potrei giocare anche subito. Mi manca la gara, ma sto bene.

"Il campo mi manca tanto, ho i brividi". Non ho saltato nessun allenamento, ho superato tutti i test. ora mi manca solo il ritmo gara, che si acquisisce solo giocando. Mi manca il ritmo.

SPOGLIATOIO - "È il mio settimo anno in Italia, conosco i miei nuovi compagni per averli affrontati diverse volte". E già oggi mi hanno trattato benissimo.

Connazionali a Cagliari ne avrà: "In attesa del rientro di Farias e Rafael ho parlato con Joao Pedro, è sempre un piacere ritrovare un connazionale".

PASSATO - "L'esperienza in Svezia?". Ho parlato con Federico e ricordo che mi tranquillizzò tantissimo. "Dopo otto mesi sono andato dal ds in lacrime perché non sopportavo il freddo ed ero l'unico brasiliano". Ho visto 4/5 partite del Cagliari quest'anno, merita una classifica migliore. Adesso dobbiamo pensare partita per partita con l'obiettivo di fare i punti necessari a lasciare la parte bassa della classifica. Sono qui con voglia di giocare e dimostrare il mio valore.

"Il mister mi ha fatto un'ottima impressione, tutti mi hanno parlato bene di lui sia come giocatore che come allenatore. Mi spiace non averlo incontrato qua, ma faccio sempre il tifo per lui".

PRESTITO - "La formula del mio trasferimento? Io ho bisogno del Cagliari e il Cagliari ha bisogno di me, penso davvero che possiamo fare bene". Ho giocato contro tanti giocatori del Cagliari. Io ho bisogno del Cagliari e il Cagliari ha bisogno di me. Qui il clima è diverso e c'è tutto per stare bene.

Altre Notizie