Calciomercato, Cassano: "Sono pronto! Dybala non è un campione"

Antonio Cassano

Antonio Cassano

Ecco le sue parole: "Fondamentalmente sono un calciatore perché mi alleno ogni giorno, ma non ho richieste soddisfacenti".

Cassano che esclude però di continuare in India o USA come Del Piero o Pirlo: "Parliamo di un'esperienza o di una perdita di tempo?" Un calciatore con il mio carattere lì sarebbe resistito tre giorni: il primo mi prendevano, il secondo mi presentavano alla stampa e il terzo mi mandavano via. Cassano parla anche del cambio di proprietà: "Il Milan ha perso molto dopo l'addio di Galliani".

Il fantasista di Bari Vecchia elegge già la sua favorita del campionato e parla molto chiaramente di Paulo Dybala: "Vincerà ancora la Juventus". Max è un tipo di persona che non si vende: lui dimostra sul campo, gli altri fanno interviste organizzate. "In tribuna mi sembra triste, uno che non c'entra niente con quel ruolo". "Higuain. Lui, Pjanic e Buffon sono gli unici tre campioni che ci sono in Serie A". Quando era al top l'anno scorso e lo paragonavano a Messi, io ridevo.

Per diversi osservatori Sarri è il migliore tecnico in Italia ma FantAntonio la pensa diversamente: "Fa giocare bene una squadra di ottimi giocatori, ma gestire i campioni e fare i risultati come fanno Allegri, Mourinho, Ancelotti, Capello e Guardiola è molto più complicato. Se mi piacerebbe essere allenato da lui? Io con lui ho avuto qualche problema, tanti per colpa mia ma comunque ho molta stima nei suoi confronti". Bonucci? A Leo voglio bene perché è un bravo ragazzo e siamo stati insieme in Nazionale, ma è diventato forte perché aveva ai suoi lati due mostri come Barzagli e Chiellini, dietro SuperGigi Buffon e davanti Pirlo. Al Milan invece deve difendere uno contro uno con tanto campo alle spalle ed è durissima. La scorsa estate a Verona in ritiro mi è venuto vicino Pazzini e mi ha detto che c'era al telefono una persona che mi voleva. "Chi c. sei? Io ho detto la verità, ovvero che sei un ottimo giocatore. Se ti vuoi offendere, offenditi pure'".

Nella sua folle carriera Cassano ha indossato anche la maglia del Milan, vincendo lo Scudetto nel 2011.

Altre Notizie