Cardè, Parco della Salesea: presepe vivente per l'Epifania

ONNO/IL GIORNO DELL'EPIFANIA TORNA IL PRESEPE VIVENTE

Rieti, successo ad Ascrea per la prima rappresentazione del Presepe vivente / Foto

Si ripeterà quindi, la rappresentazione della Natività più antica e più importante d'Italia, seconda solo a quella iniziata da San Francesco d'Assisi.

Anche in questa occasione fondamentale indispensabile e motore di tutto la collaborazione attiva, positiva e propositiva di tanti volontari che con amore dedicano tempo ed energie a questo luogo dell'anima così unico e straordinario, tenuti uniti e accompagnati dal nostro caro ed unico Don Massimiliano sotto lo sguardo amorevole della Madonna della Quercia.

Un gemellaggio all'insegna dell'amicizia e della vicinanza con quanti hanno vissuto il dramma del terremoto e spesso ancor oggi portano il peso di quel triste avvenimento. Renato Boccardo ha visitato il presepe vivente, apprezzandolo molto.

Nei panni della la Madonnina infatti Giulia Marconi, 18 anni, di Todi, studentessa del quinto anno del Liceo linguistico.

Una partecipazione caratterizzata da un piccolo colpo di scena perché prima di Eduardo, che è stato in dubbio fino alla fine prima di ottenere il nulla osta del medico e dei genitori, in quanto nato da poco, il Bambinello era Simone Buono.

Dopo quello di S. Stefano, secondo appuntamento domani, 6 gennaio, giorno dell'Epifania (ore 14 nel Parco della Salesea) per il Presepe Vivente di Cardè, giunto alla sesta edizione e organizzato dall'associazione "Amici del Presepe". A seguire ci sarà infine la tombolata nel salone dell'oratorio.

Altre Notizie