Cina, cola a picco la petroliera in fiamme. Si teme disastro ambientale

Cina affonda petroliera iraniana si teme disastro ambientale

Afp 1 di 12 Afp 2 di 12 Afp 3 di 12 Afp 4 di 12 Afp 5 di 12 Afp 6 di 12 Afp 7 di 12 Afp 8 di 12 Afp 9 di 12 Afp 10 di 1

La petroliera iraniana andata a fuoco al largo della Cina è colata a picco. E' quanto riferisce la Bbc che cita i media cinesi.

"In base alle notizie fornite dall'Amministrazione pubblica oceanica, la Sanchi è colata interamente a picco", ha scritto l'agenzia di stampa Xinhua.

Quello che si teme ora è il disastro ambientale: la nave trasportava 136 mila tonnellate di petrolio ultraleggero.

Sono ormai nulle le speranze di trovare sopravvissuti tra i membri dell'equipaggio della petroliera iraniana Sanchi, che ha preso fuoco il 6 gennaio in seguito alla collisione con una nave mercantile cinese a circa 300 chilometri a est di Shanghai.

La petroliera, che trasportava 136mila tonnellate di idrocarburi leggeri, batte bandiera panamense e appartiene alla Nazion Iranian Tanker Company, gestore della flotta petroliere iraniana. Stava spedendo prodotti alla società sudcoreana Hanwha Total.

Altre Notizie