Cosa si sono detti Gentiloni e Macron

Roma, Macron vede Mattarella e Gentiloni a Palazzo Chigi

Cosa si sono detti Gentiloni e Macron

"Il passo che oggi annunciamo avrà un'importanza notevole" ha sostenuto Gentiloni riferendosi al trattato al quale lavorano Italia e Francia.

Seconda tappa dell'agenda degli impegni della mattina di Macron, che in compagnia del Premier Gentiloni e del Ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini, ha visitato la Domus Aurea di Roma.

La pioggia ha dato un tiepida tregua per l'arrivo di Emmanuel Macron alla Domus Aurea. "Vogliamo dare una cornice più stabile e ambiziosa ai nostri rapporti - ha continuato - Abbiamo deciso di mettere al lavoro un gruppo di persone per un trattato che può rendere ancora più forte e sistematico le nostre relazioni".

"Spetterà al popolo italiano esprimersi e decidere" nelle vicine elezioni politiche "ma consentitemi che l'Europa ha avuto molta fortuna ad avere Paolo Gentiloni negli ultimi mesi nella sua funzione".

"E' inutile ricordare quanto siano importanti, storici e straordinari i rapporti tra Italia e Francia. Il rapporto con l'Italia ha un'altra storia, un'amicizia speciale che non è in concorrenza né inferiore ma complementare con il rapporto franco-tedesco". "Siamo convinti che possa rendere ancora più forti e sistematiche le nostre relazioni", ha detto poi detto Gentiloni, precisando che "un Trattato rivolto al futuro e lo vediamo come un contributo crerativo per il futuro dell'Ue". "Ha tutto il mio rispetto per il lavoro condotto".

"Non possiamo promettere ai cittadini europei che il problema dei grandi flussi migratori si possa cancellare con ricette miracolose".

Un "Trattato del Quirinale" per rafforzare la cooperazione tra Italia e Francia, sul modello di quello siglato all'Eliseo con la Germania nel 1963, "per coordinarsi in maniera sistematica" su questioni bilaterali. "Questi dati incoraggianti non devono essere sprecati". Occorre gestire questo fenomeno in modo organizzato, umano e legale.

"L'auspicio è che il 2018 sia un anno utile e anche di rifondazione per l'Europa. Se è stata balbuziente, questa Europea, è proprio perché non aveva tale prospettiva". "Abbiamo un'opportunità inedita, l'Europa sta riuscendo a uscire dalla crisi dopo dieci anni", ha detto Macron.

Altre Notizie