E si mangia i dolci Nestlè degli Usa

Ferrero rileva i dolci Usa della Nestlè per 2,8 miliardi di dollari

Ferrero rileva i dolci Usa della Nestlè per 2,8 miliardi di dollari

E' ufficiale: Ferrero acquisirà da Nestlé il business dolciario statunitense l'operazione dovrebbe completarsi entro la fine del primo trimestre 2018.

La partita, iniziata già negli ultimi mesi del 2017, si è conclusa con la vittoria degli italiani che per l'acquisto delle tanto agognate barrette di cioccolato sborseranno ben 2,8 miliardi di dollari.

Tra le attività che passeranno dalle mani di Nestlé a quelle di Ferrero ci sono diversi marchi di caramelle come weeTarts, LaffyTaffy e Nerds, oltre che marchi di cioccolato Wonka, Butterfinger, 100Grand, BabyRuth e Raisinets.

Nel 2016 l'attività dolciaria negli Stati Uniti di Nestlé ha generato un fatturato di circa 900 milioni di dollari. Continuerà inoltre a operare attraverso gli uffici di Glendale, in California, e le altre sedi proprie in Illinois e in New Jersey.

Il presidente esecutivo Giovanni Ferrero non ha mancato di rivelare tutto il suo entusiasmo.

"In Ferrero abbiamo trovato una casa eccezionale per il nostro business dolciario americano, dove siamo sicuri potrà prosperare", commenta il Ceo di Nestlè, Mark Schneider.

Altre Notizie