Elezioni FIGC, la Lega Dilettanti sceglie Sibilia

IVALDI “torno da Roma con la certezza che la LND è compatta”

Elezioni FIGC, la Lega Dilettanti sceglie Sibilia

Non è l'espressione della Lega di A, ma di una parte di essa: "Dodici società sono con me", annuncia, tra cui Napoli e Milan. Al termine dell'assemblea tenutasi a Firenze, il diretto interessato ha affidato le seguenti dichiarazioni ai microfoni di TMW Radio: "L'assemblea all'unanimità ha approvato la mia piattaforma programmatica dando parere favorevole alla mia candidatura a presidente federale". Cosimo Sibilia e Claudio Lotito, il presidente dei dilettanti candidato ufficiale alla presidenza della Figc assieme a Gravina e Tommasi, e il numero uno della Lazio, che dopo le consultazioni della Lega di A di venerdì sera è certo di avere dalla sua parte almeno 12 club di Serie A nella corsa elettorale.

Una giornata fitta di incontri per il senatore avellinese che ha praticato calcio da giovane e ha scalato le varie gerarchie partendo da una collaborazione con il comitato locale fino a divenire lo scorso anno presidente della Lega Dilettanti. Classe '58 nella sua carriera di dirigente sportivo è stato anche membro del Consiglio della Fivb, Federazione Internazionale Pallavolo, e presidente della Lega Pallavolo femminile Serie A. "Abbiamo gli anticorpi per superare questo momento difficile, a patto che ognuno di noi faccia una riflessione forte in vista delle prossime elezioni federali".

Nel colloquio, svolto nei giorni scorsi, parlando delle possibilità di successo finale Ortolano evidenzia che "siamo alle fasi finali, non vedo la condivisione nella convergenza non solo sugli uomini, ma sui programmi". "Per quanto poi accaduto io rimango senza parole". "Se qualcuno pensava che io stessi lavorando per qualcos'altro si sbagliava", ha spiegato Sibilia. Noi siamo un corpo unico e monolitico: siamo pronti a collaborare ma non ci chiedete di discutere i pesi elettorali della nostra lega.

Altre Notizie