I panificatori campani rivendicano il riconoscimento della loro arte come patrimonio Unesco

Baguette

I panificatori campani rivendicano il riconoscimento della loro arte come patrimonio Unesco

L'associazione dei panificatori campani Unipan guidata da Mimmo Filosa ha formalizzato tramite il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, la proposta per la candidatura a patrimonio Unesco dell'arte dei panificatori napoletani che sarà proposta alla Giunta regionale guidata dal Presidente De Luca per chiedere al Governo nazionale di proporla come patrimonio Unesco. Per i francesi, infatti, "la baguette è come la pizza e dunque merita di entrare nel patrimonio mondiale dell'Unesco".

La mozzarella in carrozza è un piatto tradizionale napoletano semplice e gustoso che, grazie all'esterno croccante e al cuore morbido, conquista al primo boccone.La.

La baguette, dopo la Tour Eiffel, è considerata uno dei simboli della Francia.

"La Francia è un Paese di eccellenza nel pane", - ha continuato Macron - perché la baguette è invidiata nel mondo intero. Bisogna conservare quest'eccellenza e il savoir faire ed è per questa ragione che si deve iscrivere la baguette nel patrimonio mondiale. "E non soltanto il nome di baguette, ma anche gli ingredienti e la tecnica per farla". I consiglieri di Forza Italia e quelli del Movimento 5 Stelle del X Municipio hanno presentato una mozione per avanzare la candidatura degli scavi, che ieri è stata votata all'unanimità dal consiglio municipale di Ostia.

Emmanuel Macron, alla testa dei "boulanger" di Francia, reclama il riconoscimento Unesco di "patrimonio dell'umanità" anche per la baguette: "Loro - dice il presidente - hanno visto i napoletani riuscire a far classificare la loro pizza, perciò si chiedono 'perché non la baguette?'".

Altre Notizie