Milan, inchiesta sulla cessione ai cinesi: "Prezzo gonfiato, ipotesi riciclaggio"

Milan, inchiesta sulla cessione ai cinesi:

Milan, inchiesta sulla cessione ai cinesi: "Prezzo gonfiato, ipotesi riciclaggio"

Irregolarità nella cessione del Milan. Le ultime indiscrezioni, infatti, porterebbero all'accusa di riciclaggio all'ormai ex presidente Silvio Berlusconi.

Per la Procura, il reato che emergerebbe dall'intera operazione è quello che per mesi avevano evidenziato già alcune testate, ovvero riciclaggio. A finire nell'occhio del ciclone in questo caso sarebbe la cessione del club che, secondo quanto riportato da La Stampa, sarebbe stata "gonfiata" di circa 300 milioni sui 720 (circa) totali al fine di garantire un'importante rientro di questa cifra in Italia.

Alla base dell'inchiesta l'analisi di flussi di denaro partiti da Hong Kong, che avrebbero permesso di acquisire nuovi documenti che smentirebbero le carte di Ghedini. Una bella grana per Berlusconi, nuovamente impegnato con tutte le sue forze anche nella campagna elettorale per le prossime elezioni politiche.

La cessione della società rossonera era avvenuta lo scorso mese di aprile.

Altre Notizie