Oms conferma: "La dipendenza da videogame inserita nella lista delle malattie"

Oms conferma: «La dipendenza da videogame inserita nella lista delle malattie»

Videogame, giocatori compulsivi sono malati: lo dice l'OMS

La dipendenza da videogiochi nell'International Classification of Disease, la lista ufficiale delle malattie "riconosciute" dall'Organizzazione mondiale della salute (Oms).

Oggigiorno persone di ogni età, sesso e classe sociale utilizzano videogiochi nel tempo libero. In particolare si caratterizza per una mancanza di controllo sul gioco, per la precedenza riservata al gioco rispetto ad altre attività quotidiane, e nel continuare a porre in essere comportamenti compulsivi nonostante le conseguenze negative per l'individuo.

In molti Paesi la dipendenza da videogiochi è già considerata una patologia ed è oggetto di terapie. L'OMS non ha tuttora fornito una risposta soddisfacente, se non quella di fornire una lista di problemi o sintomi fisici che possono essere riconducibili tanto al gaming disorder tanto alla ludopatia.

"Per arrivare alla diagnosi il problema comportamentale deve comportare una significativa compromissione delle funzioni personali, familiari, sociali e occupazionali per almeno 12 mesi". Ma come si manifesta?

Altre Notizie